Apnea notturna: pause nella respirazione durante il sonno

L'apnea notturna descrive la breve e ripetuta cessazione della respirazione durante il sonno e non solo disturba il nostro recupero notturno, ma danneggia anche la nostra salute e le nostre prestazioni durante il giorno. Qui puoi scoprire perché la respirazione notturna si interrompe e cosa puoi fare per dormire bene nonostante i problemi respiratori.

Sommario:

  1. Cos'è l'apnea notturna?
  2. Cosa succede con l'apnea notturna?
  3. Cause: come si sviluppa l'apnea notturna?
  4. Sintomi e conseguenze dell'apnea notturna
  5. Trattamento e aiuto contro le apnee notturne
  6. Conclusione

I disturbi del sonno dovuti ad irregolarità e disturbi respiratori sono diffusi e influiscono non solo sulla durata ma anche sulla qualità del nostro sonno. Più di 100 milioni di persone in tutto il mondo soffrono di ciò che è noto come apnea notturna e delle conseguenze del sonno disturbato che provoca.

Cos'è l'apnea notturna?

La sindrome da apnea notturna è un grave disturbo respiratorio correlato al sonno e descrive la breve cessazione della respirazione durante il sonno. Ancora e ancora, fino a diverse centinaia di volte durante la notte, ci sono brevi pause di respirazione che durano da pochi secondi a pochi minuti e interrompono il sonno. Le persone affette si svegliano ancora e ancora, spesso inosservate, e soffrono di un sonno meno riposante. A causa della respirazione disturbata, l'apnea notturna è solitamente accompagnata da un pronunciato russamento.

Cosa succede con l'apnea notturna?

Con una respirazione sana, l'aria scorre attraverso il naso o l'orofaringe e passa facilmente attraverso il tratto respiratorio superiore. Nel caso dell'apnea notturna, invece, le vie aeree sono così ristrette o ostruite che la resistenza è eccessiva e la respirazione diventa difficile o addirittura impossibile.

Smettendo di respirare, la concentrazione di ossigeno nel sangue diminuisce e gli organi e il cervello non sono sufficientemente riforniti di ossigeno. Questo mette il corpo sotto stress e provoca quella che è nota come eccitazione, una reazione nel sistema nervoso centrale che fa sì che il nostro cervello ci svegli per prevenire il soffocamento durante il sonno. In questo modo, la struttura naturale del sonno viene ripetutamente interrotta notte dopo notte e il nostro sonno non porta più il tanto necessario riposo.

smartsleep Schlafmagazin: Obere Atemwege bei gesunder Atmun, bei blockierter Atmung, Schnarchen und Schnarchapnoe

Russare vs apnea notturna

Il russare, che all'inizio è innocuo, si verifica quando l'aria respirabile incontra resistenza a causa di un restringimento delle vie aeree e dobbiamo espirare e inalare di più. L'aria quindi fluisce attraverso la faringe ad una maggiore pressione e fa vibrare in modo udibile i tessuti molli (come la lingua, il palato molle o l'ugola). Tuttavia, se le vie aeree si chiudono ulteriormente, l'aria non può più passare attraverso le vie aeree superiori e si verifica una dannosa apnea notturna.

Puoi trovare semplici suggerimenti contro i rumori fastidiosi respiratori e il russare di notte in questo articolo.

Cause: come si sviluppa l'apnea notturna?

A seconda della causa esatta, viene fatta una distinzione tra apnea ostruttiva del sonno (OSA) e apnea centrale del sonno (CSA). L'apnea ostruttiva del sonno è il tipo più comune di apnea notturna e si verifica quando i muscoli delle vie aeree superiori si rilassano durante il sonno e simili restringe e blocca la faringe. Questo avviene, ad esempio, attraverso il naturale rilassamento muscolare notturno, ma è favorito anche da alcuni fattori di rischio. Oltre all'età e ad alcune caratteristiche fisiche (vie respiratorie strette, mascella inferiore piccola o tonsille grandi), queste includono anche malattie pregresse, sovrappeso, fumo o consumo di alcol prima di coricarsi.

La causa dell'apnea notturna centrale, invece, non risiede in un corretto blocco delle vie aeree e conseguente interruzione del flusso d'aria, ma in un malfunzionamento del cervello.Nell'apnea centrale del sonno, il cervello lo fa non invia alcun segnale di controllo ai muscoli respiratori durante il sonno, quindi la respirazione è sospesa e sospesa. Tuttavia, questa forma di apnea notturna è meno comune e colpisce solo ogni decimo di chi soffre di apnea notturna.

Sintomi e conseguenze dell'apnea notturna

L'apnea notturna non trattata danneggia la qualità della vita e, secondo gli studi, riduce anche l'aspettativa di vita generale. La mancanza di apporto di ossigeno e l'interruzione dell'architettura naturale del sonno portano a una pronunciata stanchezza diurna, mal di testa e dimenticanza, problemi di concentrazione o sbalzi d'umore nelle persone colpite. A causa del sonno profondo disturbato, le riserve di energia nel corpo e nel cervello non possono essere riempite a sufficienza, con conseguente mancanza di energia e scarse prestazioni.

Anche i frequenti risvegli dal sonno mettono sotto stress l'organismo e mettono a dura prova il sistema cardiovascolare e nervoso. Ciò favorisce lo sviluppo della pressione alta o del diabete, aumenta il rischio di malattie cardiovascolari e ictus e anche il rischio di incidenti è circa tre volte superiore rispetto alle persone con un sonno sano.

Sintomi dell'apnea notturna in sintesi

Conseguenze fisiche
Conseguenze psicologiche

• Mal di testa

• Mancanza di spinta ed energia

• sonnolenza diurna

• Aumento del rischio di ictus e malattie cardiovascolari

• Maggior rischio di incidenti

• Ipertensione

• Diabete

• Difficoltà di concentrazione

• Smemoratezza

• Nervosismo

• L'umore oscilla fino alla depressione


Trattamento e aiuto contro l'apnea notturna

Nel caso di apnea ostruttiva del sonno, l'obiettivo del trattamento è ovviamente prevenire il restringimento e l'eventuale ostruzione delle vie aeree superiori, in modo che l'aria possa passare attraverso la faringe e fluire nei polmoni senza problemi anche durante il sonno. Qual è il metodo migliore per evitare le pause respiratorie dipende dalla causa individuale. Nei casi più lievi, può già aiutare a ridurre al minimo i tipici fattori di rischio. Ad esempio, l'alcol e il fumo possono essere evitati, l'obesità regolata e una sana postura del sonno supportata con l'aiuto di un cuscino adatto. Nei casi più gravi, si è dimostrato valido l'uso di speciali maschere per dormire o tutori per morso, che aprono le vie aeree e portano alla respirazione libera durante il sonno.

A differenza del russare, l'apnea notturna è una condizione grave. Chiunque soffra di pause respiratorie notturne dovrebbe quindi sempre consultare un medico e cercare un aiuto professionale per migliorare la propria salute e il sonno a lungo termine.

Conclusione

  • L'apnea notturna è un diffuso disturbo del sonno correlato alla respirazione e si riferisce al verificarsi ripetuto di pause nella respirazione durante il sonno.
  • L'apnea notturna interrompe il sonno, altera le prestazioni quotidiane e ha numerose conseguenze negative per la salute come un aumento del rischio di malattie cardiovascolari, ipertensione o diabete.

Saluti ea presto!

.

lascia un commento

Tutti i commenti vengono esaminati prima della pubblicazione